ISTITUTO COMPRENSIVO CAPOLUOGO BROGNA

Applausi meritati per gli alunni delle terze della Salvemini

Applausi meritati per gli alunni delle terze della Salvemini

Sabato 28 maggio 2016 presso l’ auditorium comunale di Polistena è stata rappresentata la commedia in tre atti” Il malato immaginario” di Molière . Essa è stata scelta dalla Scuola secondaria di primo grado G. Salvemini per il progetto teatro 2016 che ha avuto come referenti i docenti : Elisa Cauterucci, Giuseppe Fornazar e Claudia Sergio e come destinatari alcuni alunni delle classi terze del plesso , selezionati dagli stessi docenti dopo regolari provini svolti durante il mese di febbraio. Una delle commedie più importanti del teatro francese del Seicento,un copione, naturalmente ridotto,ma comunque impegnativo per gli alunni . La commedia è intrisa di realismo e al contempo di comicità. Il personaggio principale Argante pronuncia a tratti affermazioni lucide e ragionevoli, mostrando un cinismo e una disillusione che tradiscono le amare riflessioni dello stesso autore, che denuncia in modo aspro e violento la società contemporanea in cui vive. Il tema centrale della commedia è quello del malato immaginario e della mania ipocondriaca del personaggio, nonché dell’incapacità dei medici che non sanno trovare una soluzione al malessere generale imperante del malato ipocondriaco. Solo ascoltando noi stessi possiamo trovare la forza di andare avanti contro una società che, spesso, ci schiaccia e ci umilia.

La commedia vuole rappresentare la fragilità dell’ uomo, la consapevolezza del disagio , del bisogno di difendersi dal mondo esterno e di fuggire le responsabilità dell’ esistenza . Da lodare l’attenzione , la partecipazione, l’ impegno degli alunni nell’imparare a memoria la propria parte  e nel saperla interpretare e la preziosa collaborazione delle famiglie .A fare da sfondo una lussuosa camera da letto dell’ epoca realizzata dal grafico sig. Bruno Vadalà di Gioia Tauro I ragazzi con grande disinvoltura si sono calati nei loro ruoli  con  portamento elegante reso tale anche dagli splendidi costumi che indossavano ,realizzati dalla signora Claudia Morabito , responsabile di una sartoria dello spettacolo di Reggio Calabria.La rappresentazione è stata applaudita dal pubblico presente e ha ricevuto lusinghieri apprezzamenti da parte del  dirigente scolastico dell’ Istituto Dott.ssa Mirella Manco e dell’ assessore alla cultura Prof.ssa Nelly Creazzo che sono intervenute al termine dello spettacolo.

 

 

Invia FeedBack

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi